Delle caprette utilizziamo proprio tutto.
Il loro letame serve per concimare i campi, e quindi ci "aiutano" a coltivare due dei prodotti tipici della provincia di Belluno: il fagiolo di Lamon della vallata bellunese, unico prodotto IGP della provincia, e il mais da polenta "sponcio".
Nei nostri campi coltiviamo l'unico prodotto dell'intera provincia di Belluno che vanta la denominazione IGP: il fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese.
E' un prodotto coltivato in queste zone fin dalla metà del 1500, e ha sempre rappresentato un'autentica prelibatezza per gli abitanti di queste vallate.
Negli ultimi anni, grazie anche all'ottimo lavoro di valorizzazione del Consorzio di tutela, da "carne dei poveri" è diventato "cibo dei ricchi". Qui viene prodotto con metodi tradizionali, selezionato accuratamente e controllato e preparato diligentemente.
Dei quattro ecotipi previsti dal disciplinare di produzione, in azienda viene prodotto lo "Spagnolìt", di dimensioni più piccole rispetto agli altri tre, ma con il vantaggio di avere buccia fine e tenera, ideale nella preparazione dei vari piatti tipici.
Altro prodotto che abbiamo deciso di coltivare è il mais sponcio, per produrre farina da polenta.
Il mais sponcio, così chiamato per la forma appuntita che punge appunto, delle cariossidi, è una varietà di granoturco coltivato nella Val Belluna fin già dalla metà del 1500.
Compera i nostri prodotti on-line!